10 COSE DA FARE

 

1

SALIRE AL CASTELLO DI LERICI PASSANDO FRA I CARUGGI

Per raggiungere il Castello di Lerici, oltre alla scalinata e all’ascensore posti lungo il molo, esiste una via che permette di scoprire il vero cuore del paese, ovvero passare attraverso le strette vie fra le case dette carruggi. Così facendo è possibile ammirare l’articolata architettura di queste abitazioni che si sviluppano tutte in salita e che si intrecciano e sostengono l’una con l’altra. La loro composizione crea dislivelli e piccoli punti panoramici da cui si possono ammirare scorci di mare e del Golfo unici. Scegliendo questo percorso è possibile ammirare Lerici da un punto di vista interno e sentirsi parte del paese.

 

2

VISITARE IL BORGO DI TELLARO AL TRAMONTO

Il Borgo di Tellaro è nel Club dei Borghi più Belli D’Italia, quindi sicuramente merita di essere visitato. Nonostante sia stupendo anche in pieno giorno è proprio all’ora del tramonto che diventa magico. La luce calda del sole illumina il paese facendo brillare i colori della case con sfumature uniche capaci di creare un’atmosfera particolarmente suggestiva. Se vi trovere a Tellaro verso quell’ora camminate per le vie del paese e raggiungete la marina. Vedere il sole che piano piano scende verso il mare e sparisce in esso è uno spettacolo che sa incantare e lasciare senza parole chiunque lo ammiri.

 

3

SCOPRIRE I LUOGHI DEI POETI DEL GRAND TOUR

Lerici e i suoi borghi sono stati dimora di molti artisti e intellettuali sia italiani che stranieri; proprio a San Terenzo Lord Byron, Percy e Mary Shelley decisero di fermarsi per un lungo periodo. Qui i coniugi decisero di stabilirsi a Villa Magni, oggi luogo simbolo del passaggio dei poeti del Grand Tour. Affianco alla Villa è presente l’elegante Parco Shelley dove nelle sere estive vengono organizzati eventi culturali e teatrali. Se volete vivere un’esperienza all’insegna della storia e della cultura di certo non potrete perdervi questo tour che vi porterà sulle orme di Shelley e altri.

 

4

FARE TREKKING FRA I SENTIERI CHE COLLEGANO I BORGHI

Se siete amanti delle camminate potrete effettuare numerosi percorsi trekking estremamente vari nell’ambientazione: si passa da tratti a picco sul mare a zone in cui ci si addentra nei boschi, caratterizzati da panorami mozzafiato. Uno dei percorsi più particolari è quello che conduce da Tellaro a Barbazzano. Vale la pena percorre questo sentiero, composto da un’antica mulattiera in salita, per compiere un tuffo nel passato e godere di un’emozionante vista. Inserito in un uliveto di memoria romana, è particolarmente suggestivo per l’unione creatasi con il tempo fra urbanistica e natura.

 

5

ESPLORARE LA COSTA VIA MARE

Se siete amanti dell’avventura e vi piace scoprire luoghi nuovi e lontani dalla folla, esplorare il litorole di Lerici via mare fa per voi. La costa lericina, per la sua conformazione rocciosa, nasconde molte baie e cale che non sono raggiungibili via terra. Scegliendo di muoversi via mare, quindi, si ha la possibilità di raggiungere questi spazi misteriosi e pieni di fascino dove la natura regna sovrana; nei quali la vegetazione della macchia mediterranea scende diretta verso il mare e sembra abbracciare queste piccole insenature.

 

6

SCOPRIRE LA BAIA DELLA CALETTA

Godetevi una giornata di mare lontani dalla folla nella meravigliosa insenatura che nasconde la baia della Caletta! La si può raggiungere via mare oppure scendendo per la scalinata che parte dalla strada subito dopo aver passato il bivio per Maralunga verso Tellaro. Ad aggiungere magia a questo posto è il segreto che essa custodisce nei suoi fondali: poco lontano dalla costa sono presenti i resti di una nave romana del I secolo d.C. con un prezioso carico di marmo bianco di Carrara. Con un’immersione è possibile ammirare questi resti e le particolari flora e fauna marine che hanno trovato in essa un habitat dove stabilirsi.

 

7

SULLE TRACCE DEI TEMPLARI

Una esperienza emozionante all’insegna del mito è seguire le tracce della presenza dei Templari.
Si parte dal maestoso castello di Lerici che cela al suo interno la suggestiva cappella di Santa Anastasia che, sulla lunetta della porta e nelle due crociere mostra una croce, l’agnello crocifero e l’agnello vessillifero, testimonianze inconfutabili del passaggio dell’ordine dei templari. Si prosegue scendendo dai carruggi sino a raggiungere l’antica torre da guerra, poi divenuta campanile della chiesa di San Rocco per scoprire una croce da guerra peduncolata (croix fichée).
Salendo verso le colline nel pittoresco borgo di Pugliola si possono ammirare quattro croci templari nei voltoni del campanile della chiesa parrocchiale di San Nicolò e di Santa Lucia, perfettamente conservate.

 

8

AMMIRARE LA FARFALLA DORATA

Uno spettacolo mistico da non perdere nei mesi estivi sulle alture lericine in località Monti di San Lorenzo è la Farfalla Dorata.
In questo sito, dominato dalla presenza di strutture litiche risalenti a circa 6000 anni a. C. tra le più belle e interessanti espressioni di paleoastronomia della Liguria, la luce del sole al tramonto penetrando attraverso il Quadrilite da vita alla diapositiva preistorica della farfalla dorata.
Un luogo magico e pieno di mistero che raggiunge la massima perfezione nel giorno del solstizio d’estate e dove le svariate tesi sul simbolismo della farfalla trovano la più accreditata nell’attribuire il fenomeno alla cosmogonia shamanica.

 

9

PERCORRERE LA PASSEGGIATA DA CASTELLO A CASTELLO

Una delle particolarità di questa costa è che alle due estreminità si trovano due Castelli; essi sono collegati da passeggiata lungomare che permette di ammirare da un lato le tipiche case liguri dall’altro l’alternarsi di spiagge e scogliere. Questa strada per il suo essere particolarmente suggestiva ha vinto il premio Meraviglia Italiana, riconoscimento istituito dal Forum Nazionale dei Giovani in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Se deciderete di compiere questa passeggiata di sera avrete la possibilità di godere dell’affascinante spettacolo del golfo illuminato che si riflette nel mare.

 

10

MANGIARE ALLA SAGRA DELLA LUMACA

Verso la fine di agosto nel particolare borgo della Serra si celebra la Sagra della Lumaca. Questa festa risulta affascinante perchè si svolge nel centro storico del paese che è caratterizzato dalla struttura tipica del paese ligure. I tavoli della sagra vengono disposti proprio nel cuore del borgo, fatto di vicoli stetti e salite che segnano le case; quindi si avrà la possibilità di cenare con piatti tipici della tradizione ligure a base di lumache di terra immersi in un contesto ancora più unico. Se siete amanti della gastronomia e dell’architettura ligure di certo non potrete perdervi questo evento!